dentista manager

Sei un professionista o un dentista manager?

Quando entri in uno studio ti basta poco per capire chi è il dentista. Arredo, suoni, luci, colori, persone e “atmosfera” tradiscono la sua vera natura.

Quando vieni accolto in modo entusiastico capisci quale potrebbe essere il tono emotivo del titolare così come una sala d’attesa trasandata e disordinata saprà dirti molto del carattere del dentista.

Se osservi, invece, il bilancio dello studio, l’esposizione con le banche e la situazione dei conti correnti per valutare la liquidità potresti ben capire le capacità manageriali del titolare e la sua attitudine alla gestione finanziaria.

E, allo stesso modo, se chiedi a una assistente quali sono i progetti di sviluppo dello studio per l’anno corrente, capirai dalla sua risposta quale sia la leadership e il sogno del dentista.

Il fatto sul quale meditare è che non esiste azienda (e uno studio dentistico di fatto è un’azienda) al mondo che non riveli l’essenza di chi la guida: basterà osservare con attenzione.

Fortunatamente un’azienda, di qualunque tipo, è strutturata in modo semplice. Ci sono due figure essenziali senza le quali non esisterebbe.

La prima è l’imprenditore, che ne è il creatore. L’imprenditore ha sognato l’azienda, i suoi prodotti, le persone che ci lavorano e tutto il business. Se ne possiede le doti l’imprenditore ispira e guida i suoi uomini nel perseguire gli obiettivi che si è posto.

La seconda figura fondamentale è il manager, cioè colui che la gestisce. Il Dentista manager!

Gestire lo studio dentistico (o l’azienda) significa fare in modo che essa raggiunga i traguardi che l’imprenditore ha progettato. Per ottenerli il manager si occupa di tutti gli aspetti relativi alla gestione: l’approvvigionamento delle materie prime, il rapporto con i fornitori, l’organizzazione della linea produttiva, il marketing, l’amministrazione e così via. In pratica un imprenditore, anche geniale, non va da nessuna parte se non ha con sé i manager giusti, capaci di aiutarlo a condurre la barca dove lui ha stabilito.

Così come non c’è azienda senza imprenditore, non c’è studio senza titolare. Come nel caso di un imprenditore, il dentista sogna come desidera sia il suo studio, le terapie da erogare e le persone che vorrebbe avere nell’equipe.

Anche nello studio dentistico è necessario il management, che in questo caso si occupa dei protocolli di diagnosi e trattamento, della scelta di strumenti e materiali, del rapporto con i fornitori, della presentazione dei piani di cura, degli investimenti, delle tariffe e così via.

gestione studio dentistico
Chi è un imprenditore?

All’inizio non riuscivo a capire bene cosa fosse un imprenditore essendo completamente assorbito dall’essere un professionista. Nella scala di valori che avevo all’epoca collocavo sempre al primo posto un professionista laureato e consideravo un imprenditore un uomo di valore minore essendo concentrato su beni materiali come le cose o il denaro. Perfino un cantante, secondo la mia scala primitiva, valeva di più di un imprenditore. Ma mi sono ricreduto presto quando ho potuto conoscere meglio e più da vicino alcune persone straordinarie.

Un imprenditore è, innanzitutto, un uomo dotato di grande coraggioo. È capace di investire tutto ciò che possiede e anche parte dei suoi futuri guadagni per una scommessa che non è detto che vincerà. Mettere tutti i propri averi, il proprio tempo e la propria vita per far avviare un’azienda che dovrà confrontarsi con un mercato spesso durissimo è cosa epica. Il solo confronto su questo piano rende un laureato in odontoiatria molto più fortunato. Non deve inventarsi niente e rischia assai poco: basta copiare uno dei tanti studi dentistici che esistono e con investimenti limitati e ben predicibili.

Un imprenditore riesce ad attrarre persone e crea lavoro. I lavoratori della sua azienda, possono avere la possibilità di realizzare la propria vita e i propri sogni.

Si tratta di una responsabilità grandissima che l’imprenditore si assume sia nei confronti delle persone che lavorano con e per lui che per la nazione intera. Invidio agli imprenditori la capacità di mantenere i nervi saldi di fronte a tanta responsabilità.

Ho notato, poi, che vi sono imprenditori capaci di dare ancora di più ai loro uomini: li fanno sognare e ambire a grandi risultati per l’azienda in modo che si sentano veramente soddisfatti e appagati dei loro sforzi. Una dote chiamata leadership che non sapevo neppure esistesse tra i dentisti.

Quando penso a uomini come Bill Gates, che hanno migliaia di dipendenti motivatissimi a dare il meglio di sé in azienda, non posso fare altro che stupirmi per questa grande capacità di guida e di ispirazione.

E tu come ti vedi all’interno del tuo studio? Professionista? Dentista manager o dentista imprenditore?

Tratto dal libro “Il dentista di successo” di Daniele Beretta. Per maggiori informazioni sul libro CLICCA QUI

Per richiedere invece informazioni sui servizi OSMM per una corretta gestione manageriale dello studio dentistico COMPILA SENZA IMPEGNO IL MODULO QUI SOTTO

Nome e Cognome (richiesto)

Città (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso